Database G.R.A.L.

Benvenuti nel database
Inserire un codice/parola:
Articolo "5248" trovato:
BENVENUTI!
Mi presento: sono Anna Marchetti, una dei 4 scienziati del team G.R.A.L che ha lavorato a questo progetto rivoluzionario nell'anno 2050. Se davanti a te vedi 4 capsule, vuole dire che il nostro esperimento di invio nel passato è riuscito.

Queste capsule vi permetteranno di conoscere la nostra storia e la situazione dell'Italia e del mondo nel 2050 a causa della crisi climatica.

Esplorate il contenuto di tutte le capsule, risolvete gli enigmi (si riconoscono dall'icona dell'ingranaggio) e inserite le soluzioni qui nel database (codici e parole di qualsiasi lunghezza): se saranno giuste, ciascuna vi racconterà un po' di più di noi.

IMPORTANTE!
Collezionate e segnatevi le lettere che troverete risolvendo gli enigmi di ogni capsula (ve le comunicherà il database): nel momento in cui avrete risolto tutti gli enigmi di una capsula, vi troverete con 4 lettere che messe nell'ordine giusto vi daranno una parola chiave di senso compiuto.

Per ogni capsula, digitate le parole chiave di 4 lettere nel database: scoprirete gli ultimi capitoli della nostra storia e avrete accesso a una lettera della password finale, anch'essa composta da 4 lettere. Una volta inserita quella, avrete completato l'esperienza!

Ricapitolando:
- Per ogni capsula: risolvete gli enigmi, inserite le soluzioni nel database e segnatevi le lettere che riceverete; con 4 lettere formate la parola chiave e inseritela nel database.
- Ogni parola chiave inserita vi darà l'accesso a una lettera della password finale.
- Quando avrete le 4 lettere della password finale, formate una parola e inseritela nel database per vincere.
- Leggete tutto ciò che trovate nelle capsule e nel database: alla fine vi servirà per un ultimo misterioso enigma.

Tutto chiaro? Allora buona fortuna!

Articolo "CO2" trovato:


Per allineare l’Italia all’obiettivo della neutralità climatica, entro il 2030 è necessario un taglio di emissioni nette di gas serra rispetto al 1990 del 55%, dell’80% entro il 2040 e del 100% entro il 2050. In valori assoluti vuol dire tagliare in media ogni anno 17 milioni di tonnellate di CO2 tra il 2019 e il 2030, 13 tra il 2030 e il 2040 e circa 11 tra il 2040 e il 2050.

Per la parola chiave di Anna ricorda queste lettere: V e I. Quando avete tutte le 4 lettere di Anna, formate una parola e inseritela nel database.

Articolo "AFHDCM" trovato:


Youngo sta per “ong dei giovani” ed è una delle 9 constituencies della società civile all’interno della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (UNFCC). Dopo aver già partecipato alle conferenze di Glasgow 2021, Sharm El Sheik 2022, Emirati Arabi Uniti 2023, sarà a Odessa 2024 con un importante ruolo di rappresentante della società civile giovanile. Nel 2050 le associazioni ambientali saranno formate sempre più da quelli che ora sono i giovani e sensibili al tema e preoccupati per il futuro. La grande adesioni, gli eventi e le manifestazioni, insieme alle buone pratiche, consentiranno di muovere anche i grandi nella giusta direzione.

Per la parola chiave di Anna ricorda questa lettera: T. Quando avete tutte le 4 lettere di Anna, formate una parola e inseritela nel database.

Articolo "420" trovato:


Val D'Aosta, 2050.

Nel periodo 2000-2020 nelle Alpi Italiane a una quota superiore ai 1500 metri si sono registrati 508 processi di instabilità naturale (frane, colate detritiche ed eventi di instabilità glaciale). Nel 2050 l’Italia soffrirà un aumento di intensità e frequenza di fenomeni metereologici estremi. L’incremento di intensità dei fenomeni renderà più instabile il terreno, aumentando il rischio idraulico e le frane.

Per la parola chiave di Anna ricorda queste lettere: A. Quando avete tutte le 4 lettere di Anna, formate una parola e inseritela nel database.

Articolo "VITA" trovato:




Come sarà il nostro futuro senza decarbonizzazione entro il 2050? L'Europa vedrà un aumento di eventi atmosferici estremi, uragani seguiti da siccità e ancora aumento del livello del mare. In particolare, il nostro Paese sarà investito da una crisi agricola e turistica senza precedenti, considerando che le condizioni avverse interesseranno un arco temporale di almeno 6 mesi all’anno.
Il turismo si sposterà in nord Europa dove le condizioni climatiche saranno più miti. La finanza globale subirà stress specialmente nelle zone più povere con conseguenti ondate migratorie senza precedenti. Il costo di adattamento dei Paesi più a rischio nel 2050 potrebbe raggiungere imponenti cifre stimate tra i 280-500 miliardi di dollari l’anno, difficilmente sopportabili per molti dei Paesi più poveri.

Bravi! Avete completato la capsula di Anna. Per la Password finale ricordate questa lettera: C. Ora potete passare a un'altra capsula o inserire la Password finale di 4 lettere nel database.

Articolo "93100" trovato:


L'innalzamento delle temperature e il conseguente aumento del livello dei mari potrebbe innescare la scomparsa di circa 10kmq di superficie entro il 2100. Inoltre si prospetta un aumento di frequenza e di intensità di piogge violente, alluvioni, nubifragi e tempeste tropicali: se già questi fenomeni procuravano problemi 50 o 100 anni fa, nel futuro si ripeteranno più disastrosi.

Per la parola chiave di Giuseppe ricorda queste lettere: A e C. Quando avete tutte le 4 lettere di Giuseppe, formate una parola e inseritela nel database.

Articolo "PROSA" trovato:

Sicilia, 2050.

Entro il 2040, quasi 1 bambino su 4 vivrà in aree a stress idrico estremamente elevato e l'aumento delle temperature potrebbe portare alla presenza di agenti patogeni mortali nelle fonti d’acqua dolce, rendendo l’acqua pericolosa da bere per le persone.

La crisi climatica aggrava lo stress idrico - aree con risorse idriche estremamente limitate - portando a una maggiore competizione per l’acqua, e persino a conflitti e l'aumento del livello del mare sta facendo sì che l’acqua dolce diventi salata, compromettendo le risorse idriche su cui fanno affidamento milioni di persone.

Per la parola chiave di Giuseppe ricorda questa lettera: A. Quando avete tutte le 4 lettere di Giuseppe, formate una parola e inseritela nel database.

Articolo "ILET" trovato:

Sicilia, 2050.

Entro la fine di questo secolo, uragani e tifoni nasceranno anche a medie latitudini. E a cascata, uragani e tifoni avranno nuove traiettorie e raggiungeranno tratti di costa finora risparmiati dalla furia dei loro venti.

La “culla” degli uragani, spiegano i ricercatori, diventerà vasta come non è mai stata negli ultimi 3 milioni di anni. Il motivo? Il global warming assottiglia la differenza di temperatura fra poli ed equatore e di conseguenza fa indebolire la corrente a getto, che finora funge da “barriera” alla formazione di cicloni extratropicali.

Per la parola chiave di Giuseppe ricorda questa lettera: S. Quando avete tutte le 4 lettere di Giuseppe, formate una parola e inseritela nel database.

Articolo "CASA" trovato:

Diverse zone costiere in Italia, 2050.

Almeno 216 milioni di persone nel mondo saranno costretti a lasciare tutto quello che hanno e migrare a causa del cambiamento climatico entro il 2050.

Entro tale anno l'Africa subsahariana potrebbe contare fino a 86 milioni di migranti climatici interni e 19 milioni il Nord Africa. In Asia orientale e Pacifico si stimano 49 milioni, 40 milioni per le aree asiatiche meridionali. Per l'America Latina si prevedono 17 milioni e tra Europa orientale e Asia centrale 5 milioni.

Anche l'Italia potrebbe subire questa fine: le temperature troppo alte al Sud, la siccità e il livello del mare che potrebbe invadere il delta del Po e Venezia saranno la causa di migrazioni climatiche.

Bravi! Avete completato la capsula di Giuseppe. Per la Password finale ricordate questa lettera: I. Ora potete passare a un'altra capsula o inserire la Password finale di 4 lettere nel database.

Articolo "AHURQ" trovato:

Toscana, 2050.

Nel 2050 le condizioni meteorologiche estreme, influenzate dai cambiamenti climatici, influiranno sul rischio di incendi, peggiorati dall’azione diretta dell’uomo, in una combinazione di cause che, anno dopo anno, si ripeteranno sempre più frequenti, probabili e lunghi.

Per la parola chiave di Riccardo ricorda questa lettera: S. Quando avete tutte le 4 lettere di Riccardo, formate una parola e inseritela nel database.

Articolo "EAKPYM" trovato:

Vigneto distrutto dalla furia della grandine, 2050.

Se entro il 2050 le temperature medie salissero di 2 gradi centigradi, il 56% delle attuali regioni vitivinicole nel mondo potrebbe sparire. A soffrire sarebbe soprattutto l’area mediterranea, con l'Italia che perderebbe il 68% di aree climaticamente idonee, con guadagni pari al 9%.


Per la parola chiave di Riccardo ricorda queste lettere: O. Quando avete tutte le 4 lettere di Riccardo, formate una parola e inseritela nel database.

Articolo "BOTTIGLIA" trovato:

Vigneto in Italia, 2050.

A causa dell'aumento delle temperature, alcuni patogeni e parassiti potrebbero proliferare diventando più pericolosi. Inoltre aumenterà il rischio di contaminazione da micotossine e la qualità stessa dell’uva e del vino potrebbe essere compromessa. Questo effetto porterà gravi conseguenze anche nell'acqua che arriva nelle nostre case e che beviamo.

Per la parola chiave di Riccardo ricorda questa lettera: O. Quando avete tutte le 4 lettere di Riccardo, formate una parola e inseritela nel database.

Articolo "L358" trovato:


La crisi climatica sta avendo e avrà effetti anche sulla nostra psiche: traumi e shock, disturbo da stress post-traumatico, sentimenti di abbandono, ansia e depressione che potranno portare a ideazione suicidaria e a comportamenti a rischio. A livello comunitario, questi disastri possono mettere a dura prova le relazioni sociali, ridurre la coesione sociale e aumentare la violenza interpersonale e gli abusi.

Per la parola chiave di Riccardo ricorda questa lettera: L. Quando avete tutte le 4 lettere di Riccardo, formate una parola e inseritela nel database.

Articolo "SOLO" trovato:


La crisi climatica nel 2050 porterà i coltivatori a migrare salendo in altitudine: basti pensare al Piemonte, quando nel 2016 si affacciò sul mercato un nuovo spumante, denominato Alta Langa: in quel caso gli chardonnay e il pinot nero, prima coltivati a un massimo di 250 metri di altezza, si sono spinti anche a mille metri, dove prima c’erano solo boschi e noccioleti. La stessa tendenza ha convinto gli champagnisti a investire nel sud dell’Inghilterra o, tornando in Italia, a Bossolasco, proprio in quella stessa Alta Langa dove, fino agli anni '80, a 800 metri d’altezza dal livello del mare c’era un impianto di skilift funzionante, mentre oggi si coltivano le uve.

Bravi! Avete completato la capsula di Riccardo. Per la Password finale ricordate questa lettera: A. Ora potete passare a un'altra capsula o inserire la Password finale di 4 lettere nel database.

Articolo "F5EH" trovato:

Diverse aree un tempo agricole in Italia, 2050.

L'agricoltura è uno dei settori produttivi maggiormente esposti agli impatti derivanti dalla variabilità e dal cambiamento del clima. Sebbene alcuni effetti del riscaldamento globale possano inizialmente portare a un potenziale aumento delle rese, l'aggravarsi degli eventi estremi, l'insufficienza idrica e lo stress termico potranno innescare danni anche irreversibili all'agricoltura e ai sistemi agro-alimentari.

Per la parola chiave di Luca ricorda queste lettere: A e P. Quando avete tutte le 4 lettere di Luca, formate una parola e inseritela nel database.

Articolo "209352" trovato:


Nel futuro la resa agricola potrà essere molto variabile di anno in anno; l'irrigazione potrebbe non essere più sufficiente a prevenire i danni delle ondate di calore alle colture in alcune regioni Europee e potrebbero aumentare i conflitti di uso per la risorsa idrica; la gestione dei parassiti e delle malattie delle colture richiederà un adeguamento dei tempi, delle tipologie e dell’efficacia delle misure chimiche e biologiche di controllo; le variazioni delle temperature e delle precipitazioni porterà ad un aumento significativo dei prezzi dei prodotti alimentari entro il 2050.

Per la parola chiave di Luca ricorda questa lettera: C. Quando avete tutte le 4 lettere di Luca, formate una parola e inseritela nel database.

Articolo "992868" trovato:

Agordo (Belluno), 2050.

Il riscaldamento del pianeta causato da attività umane ha causato un aumento dell’evaporazione terrestre del 10% dalla fine del 1800. Tale effetto è destinato a raddoppiare entro il 2060, con incendi ben più devastanti di quelli, pur estremi, finora provocati da una variazione di solo un decimo.

Temperature più calde significano infatti terreni più asciutti, un’atmosfera più arida, boschi e sottoboschi più secchi, cioè più facilmente infiammabili e con molto più “carburante” naturale a portata di vampa da bruciare.

Per la parola chiave di Luca ricorda questa lettera: E. Quando avete tutte le 4 lettere di Luca, formate una parola e inseritela nel database.

Articolo "PACE" trovato:


Limitare la crisi climatica con le azioni di tutti è il primo passo per scongiurare l'aumento degli incendi.
Cos'altro potete fare?
- Non accendete falò e fuochi nei boschi durante le scampagnate e servitevi delle apposite aree attrezzate.
- Quando fate escursioni nei boschi non parcheggiate l’automobile a contatto con l’erba secca: il calore della marmitta può innescare un incendio.
- Non abbandonate rifiuti sul terreno, perché facilmente infiammabili, riponeteli negli appositi contenitori. - Non gettare mai mozziconi di sigaretta o fiammiferi ancora accesi.
- Nei mesi più caldi non bruciate le stoppie, la paglia e altri residui vegetali in modo incontrollato.

Bravi! Avete completato la capsula di Luca. Per la Password finale ricordate questa lettera: O. Ora potete passare a un'altra capsula o inserire la Password finale di 4 lettere nel database.

Articolo finale "CIAO" trovato:



Se siete arrivati fino a qui, vuol dire che avete scoperto qualcosa di noi e delle nostre vite nel 2050, toccate in qualche modo dalla crisi climatica. Il nostro mondo finirà davvero così? La direzione purtroppo è quella.

Noi 4 speriamo con tutto il cuore che come tenete stretti i vostri cari, le vostre passioni e le vostre esperienze di vita, teniate stretto anche il mondo in cui vivete, perché sta soffrendo e necessita di grandi sforzi.

Dall’altra parte, anche tutti noi con le nostre piccole azioni siamo altrettanto importanti e decisivi.

A volte rinunciamo a fare qualcosa perché “tanto cosa cambia? Io non faccio la differenza!", senza pensare che anche la più piccola azione è utile al cambiamento e crea un cerchio nel mare. E tanti cerchi nel mare generano un'onda altissima e positiva dall’altra parte del mondo. Ogni gesto porta a una consapevolezza, la consapevolezza porta all’educazione e l’educazione è la base della sostenibilità. Ed è contagiosa.

Vi mandiamo un grande abbraccio dal futuro.
Anna, Giuse, Luca e Ricky


Complimenti!

Siete arrivati alla fine... o quasi. C'è un'ultima prova da affrontare, e riguarda tutto quello che avete visto e letto di noi nei materiali delle capsule e nel database. Pronti all'ultima sfida? Bene, allora premete il pulsante!

Ci sei quasi... gira la cartolina e osserva la mappa.